Nel primo trimestre la crescita dei trenta paesi dell’organizzazzione è calata del 2,1%. Resiste la Francia. Ma i ministri del G8 vedono i primi segnali di svolta a partire da Cina e Stati Uniti

Scritto da: Stefano Lepri