L’attività legislativa sulla sanità è stata, nel 2012, particolarmente discontinua. Si stanno sovrapponendo continuazioni del processo di riforma federalista avviato nel 2009 (Legge n. 42-2009), manovre di contenimento della spesa a carattere più urgente (come quelle contenute nella Legge di Stabilità), e ipotesi di riforma costituzionale che andrebbero a incidere sul Titolo V e in particolare sugli artt. 117, 118, 119 (in questo senso sia le dichiarazioni del Governo che disegni di legge costituzionale depositati in Parlamento).

In questa Nota si ricostruiscono gli interventi del Governo “Monti”, dalla fine del 2011. Risalendo a ritroso:

  •  i disegni di riforma della Costituzione,
  •  la bozza di DM per la definizione dei parametri che individuano le Regioni con i sistemi sanitari più virtuosi,
  •  la Legge di Stabilità 2012 (ancora in&itinere),
  •  la Legge n. 135 del 7 Agosto 2012 (la spending&review),
  •  il DM “Balduzzi”,
  •  il “Cresci Italia”,
  •  il “Salva Italia”.

Scritto da: Fabio Pammolli