La Nota esamina le modalità di governo della spesa farmaceutica che sono invalse dal 1990 ad oggi. Rappresentano un esempio lampante del fallimento del Patto di Stabilità Interno e dell’inefficacia/inefficienza dei tetti e dei vincoli bilancistici. L’escalation degli interventi di contenimento della spesa attuati per la farmaceutica è un aspetto particolare di una equivalente escalation che potrà interessare il complesso dei conti pubblici, se non si intraprendono riforme profonde delle Istituzioni e degli strumenti di governo. Sino ad oggi, il Patto di Stabilità ha utilizzato una logica punitiva, che innalza il target finanziario annuale ad obiettivo finale ed assoluto, dimenticandosi del tutto dei funzionamenti reali, dello sviluppo, del futuro dell’economia e della società.

Scritto da: Laura Magazzini, Fabio Pammolli e Nicola C. Salerno