La Nota sinteticamente ripropone, amalgamandoli, i contenuti dei due precedenti lavori sullo stesso tema (la Nota 5 e la Nota 6 del 2005). La regolamentazione dei margini di ricavo per la distribuzione dei farmaci rimborsabili ha di fronte due obiettivi, che si integrano e completano:

  • a)  il disegno del profilo dei margini al variare del prezzo ex-factory dei prodotti commercializzati;
  • b) la valutazione della congruità del livello assoluto degli stessi margini, che non può prescindere dal ricorso ad una dettagliata contabilità regolatoria.

La complessità di queste operazioni, nel passaggio dalle indicazioni della teoria alle applicazioni di policy, dovrebbe far riflettere sui vantaggi di aprire a concorrenza la filiera della distribuzione; gli snodi regolatori più difficili da sciogliere, infatti, traggono la loro origine proprio dalle limitazioni poste ex-lege alla concorrenza nel settore.

Scritto da: Fabio Pammolli, Gianluca Papa e Nicola C. Salerno