CERM








CERM – Competitività, Regole, Mercati nasce il 9 Ottobre 2002. CERM è un centro di ricerche indipendente, con la finalità istituzionale di concorrere all’innalzamento della qualità tecnica e della trasparenza delle decisioni di politica economica e di regolazione dei mercati. CERM vuol dare adeguate fondamenta empiriche e teoriche ai processi di riforma delle istituzioni economiche, con uno sguardo attento ai risvolti in termini di leadership industriale, capacità innovative, produttività. La modernizzazione del welfare system, l’innovazione scientifica e tecnologica, le trasformazioni del mercato del lavoro, l’analisi d’impatto delle politiche pubbliche: questi i principali temi per i quali CERM diviene luogo di confronto per una pluralità di attori.

CERM è presieduto e diretto dal Prof. Fabio Pammolli, Professore Ordinario di Economia e Management presso il Politecnico di Milano. Il gruppo di lavoro è composto combinando esperienze maturate in accademia, nel mondo delle professioni e presso le istituzioni.

Alfredo Macchiati è nato a Roma il 13 dicembre 1951 ed è coniugato con due figlie.

Dopo essersi laureato in Economia e Commercio alla Sapienza di Roma entra al Servizio Studi della Banca d’Italia e perfeziona la sua preparazione  alla Northwestern University.

La sua esperienza professionale matura nella direzione di uffici studi e analisi della regolamentazione di grandi imprese e istituzioni, tra cui  Antitrust, Consob e Enel. Fino al settembre 2010 è stato Direttore Centrale degli Affari Istituzionali e della Concorrenza di FS Spa. Attualmente è Direttore Generale della Cassa Conguaglio per il Settore Elettrico.

All’attività professionale ha affiancato l’insegnamento universitario in numerose università italiane tra cui Bologna, Università della Tuscia, Roma Tor Vegata, Luiss Guido Carli, dove attualmente è titolare del corso di Politica Economica al Dipartimento di Scienze Politiche; fa parte della direzione della rivista “Mercato, Concorrenza, Regole”. È autore di numerose pubblicazioni in materia di regolamentazione e privatizzazioni.

 

Mauro Marè ha studiato all’Università di Roma “La Sapienza” e a Harvard University. È professore ordinario di Scienza delle finanze all’Università della Tuscia. È stato Visiting Professor presso l’International Monetary Fund, l’European Court of Auditors e la DGECFIN della Commissione Europea. È stato Tax Economist presso il Center for Tax Policy and Administration dell’Ocse e consulente della World Bank. È presidente Mefop.

È stato Esperto SECIT dal 2004 al 2008 presso il Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze. Dal 2008 al 2012 è stato membro del Consiglio degli Esperti presso il Ministero del Tesoro partecipando, come rappresentante italiano, a vari comitati in sede OCSE e UE.

È stato membro della a) Commissione per il Riassetto del Patrimonio mobiliare pubblico e le privatizzazioni, Ministero del Tesoro; b) Commissione per la Riforma della tassazione dei redditi da capitale in Italia; c) Commissione scientifica dell’Alta Commissione di Studio sul Federalismo Fiscale.

È membro della Società Italiana degli Economisti, della Società Italiana di Economia Pubblica, dell’European Economic Association, della American Economic Association e dell’International Institute of Public Finance.

È autore di diversi libri e pubblicazioni in materia di pensioni e di riforma fiscale.

 

Paolo Reboani, dal 2010 Presidente e Amministratore Delegato di Italia Lavoro, è laureato in economia a Roma e specializzato in relazioni industriali a Londra. Tra il 1997 e il 2011 è stato a più riprese responsabile della segreteria tecnica e consigliere economico-internazionale del Ministro del Lavoro e del Ministro degli Affari Europei. Tra il 1997 e il 2001 ha curato le politiche del lavoro e le politiche internazionali presso l’Istat e l’Isae. Ha ricoperto importanti incarichi internazionali tra cui Vice Presidente del Comitato Occupazione europeo, sherpa al G8 e al G20 sulle politiche del lavoro e componente del Comitato Occupazione dell’Ocse. Attualmente è membro della “struttura di missione” nominata dal ministro del Lavoro per dare attuazione alla Youth Guarantee e riformare i servizi per l’impiego.

(dicembre 2013)

Gianluca Baio è un lecturer in Medical Statistics presso il Department of Statistical Science, University College London (UK). I suoi interessi di ricerca si concentrano intorno all’applicazione di metodi Bayesiani, in particolare per la valutazione economica in sanità, modelli gerarchici e inferenza causale da dati osservazionali. Ha pubblicato in diverse riviste internazionali peer-reviewed, come ad esempio The Journal of Applied Statistics, Statistical Methods in Medical Research, Spatial and Spatio-temporal Epidemiology, Value in Health, Pharmacoeconomics, Health Policy, Medical Care, BMJ, The British Journal of Cancer, PLOS One, International Journal of Epidemiology. È autore di due libri su metodi Bayesiani in economia sanitaria e co-autore del rapporto “Medical Devices Competitiveness and Impact on Public Health Expenditure”, sviluppato per la commissione europea. I suoi progetti di ricerca attuali includono un progetto triennale finanziato dal UK Medical Research Council per lo studio di metodi di regression discontinuity design in epidemiologia e lo sviluppo di analisi di costo-efficacia per vari interventi sanitari.

 

Luca Di Gialleonardo è ricercatore presso Mefop S.p.A. (Sviluppo Mercato Fondi Pensione) con particolare riguardo al tema della pianificazione previdenziale e ai profili economico-finanziari e attuariali della previdenza complementare. Ha conseguito la laurea in Economia e istituzioni dei mercati finanziari e il Master in Economia e Istituzioni presso l’Università di Roma Tor Vergata.

 

Petar Jevtic ha ottenuto un Ph.D. in Economia nel 2013, con indirizzo in Statistica e Matematica Applicata presso l’Università di Torino. Durante il dottorato, è stato visiting presso la “Wharton School”, University of Pennsylvania, presso il Dipartimento di Statistica. Nel 2006 ha ottenuto un diploma di Master rilasciato congiuntamente dalla Facoltà di Economia dell’Università di Belgrado e HEC Paris. Nel 2004 ha ottenuto una Laurea in Ingegneria presso la Facoltà di Ingegneria Elettronica dell’Università di Belgrado. Attualmente è ricercatore post-doc presso il Dipartimento di Matematica e Statistica della McMaster University, Canada. I suoi interessi di ricerca includono: modelli stocastici per la mortalità, finanza matematica, controllo ottimo applicato agli schemi pensionistici e processi “Marked point”.

 

Laura Magazzini è ricercatore confermato di econometria presso l’Università di Verona (www.univr.it). I suoi interessi di ricerca si concentrano nel campo dell’economia dell’innovazione e delle dinamiche industriali con un focus sul mercato farmaceutico. Attualmente sta scrivendo un libro sull’innovazione e la concorrenza nel settore farmaceutico internazionale. Ha pubblicato in riviste quali: The Economic Journal, Management Science, Revue d’Economie Industrielle, Research Policy, The European Journal of Health Economics, Empirical Economics.

 

Leopoldo Mondauto è ricercatore ad Italia Lavoro dal 2004 dove si occupa di analisi del mercato del lavoro e valutazione di politiche pubbliche. Coordina il gruppo di ricerca impegnato nell’individuazione di mappe territoriali del rischio di ricorso a manodopera irregolare da parte delle imprese italiane. Per conto di Italia Lavoro ha seguito presso la Direzione del Mercato del Lavoro dell’OCSE (2011-2012) un progetto di ricerca sugli effetti dei regimi di protezione all’impiego. È membro del Comitato Tecnico Nazionale per il Monitoraggio dell’impatto delle Riforme del Mercato del Lavoro (dal 2013) e del Gruppo Tecnico interistituzionale sul Sistema informativo delle Comunicazioni Obbligatorie (dal 2010). Laureato in Matematica, ha conseguito un Master in Statistica presso l’Università di Roma La Sapienza ed è dottorando in Economia presso IMT Lucca.

 

Antonello Motroni è ricercatore presso Mefop S.p.A. (Sviluppo Mercato Fondi Pensione) con particolare riguardo ai profili economico-finanziari e attuariali della previdenza complementare. Tra il 2004 e il 2006 ricercatore presso l’Isimm (Istituto per lo Studio dell’Innovazione – Media Economia Società Istituzioni) dove si è occupato di finanziamento pubblico dell’editoria e di regolamentazione del settore radio-televisivo e della telefonia mobile. Laureato in Economia e commercio ha conseguito il Master in Economics presso l’Università di Roma Tor Vergata.

 

Francesco Porcelli è attualmente lecturer in economics presso l’Università di Exeter. Dopo essersi laureato in economia e commercio presso l’Università di Bari nel 2003, ha conseguito, presso l’Università di Warwick il master in economia nel 2007 e il dottorato di ricerca in economia nel 2012 sotto la supervisione di Ben Lockwood e Wiji Arulampalam. Gli interessi di ricerca di Francesco Porcelli si concentrano sull’analisi dei meccanismi decisionali dei governi locali e sulla capacità dei sistemi di incentivo e del decentramento fiscale di stimolare l’efficienza nel fornitura dei servizi locali. Egli è anche interessato a studiare le relazioni fiscali intergovernative e come le variabili politiche alterano il flusso di trasferimenti, la pressione fiscale locale, e l’efficienza nella fornitura di servizi locali. I suoi metodi di ricerca sono basati prevalentemente sull’uso di modelli econometrici e tecniche quasi sperimentali, come difference-in-difference analysis e regression discontinuity. L’attività di insegnamento di Francesco Porcelli si concentra prevalentemente sulle materie oggetto della sua ricerca: economia pubblica e federalismo fiscale.

 

Luca Regis è Assistant Professor presso l’IMT Institute for Advance Studies, Lucca. Ha conseguito la Laurea Specialistica summa cum laude in Finanza (2006) ed il Ph.D. in Statistica e Matematica Applicata (2011) presso l’Università di Torino. È stato Assegnista di Ricerca presso l’Università di Torino e Vice Direttore del Master in Insurance and Risk Management presso il Collegio Carlo Alberto. È stato consulente in ambito di Risk Management per alcune banche e compagnie assicurative italiane. La sua ricerca, nell’ambito della matematica attuariale, riguarda pensioni, valutazione e copertura del rischio di longevità e previsione dei tassi di mortalità.

 

Massimo Riccaboni è professore ordinario di Economia e Management presso l’IMT Lucca. Laurea in Economia Politica conseguita nel 1996, Università Luigi Bocconi, Milano. Visiting Scholar, 1999-2000, Carnagie Mellon University, Pittsburgh. Dottorato di Ricerca in Economia e Management conseguito nel 2000, Scuola Superiore Sant’Anna, Pisa. Research Fellow, Scancor, Stanford University, Dicembre 2000- Febbraio 2001. Assegnista di Ricerca, 2001-2002, Università di Siena. Ricercatore, 2002-2005, Università di Firenze. Le sue ricerche riguardano: Economia dell’Innovazione, Dinamica Industriale e Analisi delle Reti. Ha pubblicato, tra l’altro, su: Proceedings of the National Academy of Sciences, Physica A, Management Science, International Journal of Industrial Organization, Small Business Economics, Research Policy, International Journal of Technology Management, Health Affairs, Health Policy, Biofutur, Journal of Management and Governance.

 

Armando Rungi è un assegnista di ricerca in Economia Applicata presso AXES, l’unità di ricerca dell’IMT Lucca che si occupa di analisi di sistemi economici complessi. Egli è anche ricercatore associato alla Fondazione ENI Enrico Mattei (FEEM) e al centro di ricerca ISLA – Bocconi. Nel 2011 ha ottenuto il dottorato un PhD in Economia e Diritto Internazionale presso l’università Bocconi do ve si è anche laureato in economia internazionale. Ha lavorato come ricercatore Marie Curie senior presso l’università di Varsavia sull’implementazione di metodi quantitativi nella soluzione di controversie commerciali internazionali. In precedenza ha svolto periodi di ricerca presso l’OCSE, la Banca di Francia e il CEPII (Centre d’Etudes Prospectives et d’Informations Internationales) a Parigi. Ha inoltre svolto attività di docenza presso l’università Sciences Po di Parigi. I suoi interessi di ricerca includono: il commercio internazionale, l’organizzazione industriale, la microeconometria, le politiche commerciali, l’economia delle risorse naturali e la transizione al mercato. Egli ha maturato una consolidata esperienza nell’analisi di microdati a livello di prodotto e di impresa attraverso l’utilizzo di tecniche di ‘panel data’, modelli di scelta probabilistica e di variabili dipendenti nominali.

 

Valentina Tortolini è Assistant Researcher presso IMT Lucca, nell’unità di ricerca AXES che si occupa dell’analisi di sistemi economici complessi. Ha conseguito nel 2013, il dottorato di ricerca in Statistica Applicata presso il Dipartimento di Statistica G. Parenti dell’Università di Firenze dove ha conseguito anche la laurea magistrale in Scienze Statistiche ed Attuariali. Ha anche lavorato come Ricercatore Junior presso Conferservizi, occupandosi dello sviluppo di modelli econometrici per l’analisi delle public utilities e presso IRPET, Istituto Regionale per la Programmazione Economica Toscana, occupandosi dello sviluppo di un modello econometrico per la stima dei consumi nei comuni toscani. È stata assegnista di ricerca presso il Dipartimento di Statistica G. Parenti lavorando su due progetti; uno dedicato all’analisi di grandi database amministrativi, il secondo centrato sull’analisi della competitività delle imprese. Ha maturato una solida esperienza nell’analisi di dati micro e nell’analisi di grandi data base attraverso tecniche econometriche e analisi delle distribuzioni con metodi parametrici e non parametrici.

 

Francesco Vidoli è ricercatore in SOSE SpA nell’area metodologica, dottorato di ricerca in “Economia, matematica e statistica dei fenomeni sociali” presso l’Università di Roma La Sapienza (titolo della tesi: “A comprehensive model for the evaluation of the local governments’ expenditure needs and the essential level of local services”, prof. da Empoli). Docente (dal 2004) del corso integrativo in Statistica Economica, Università Roma Tre – prof. C. Mazziotta [seminari su Data Envelopment Analysis e valutazione dell’efficienza nei servizi pubblici]. Dal 2011 lavora in SOSE alla determinazione dei Fabbisogni Standard di spesa per i Comuni e le Province italiane, con una particolare attenzione all’efficienza tecnica. I principali interessi di ricerca di Francesco Vidoli sono nel campo dei metodi non parametrici per la stima dell’efficienza produttiva, nelle tecniche per la determinazione degli indicatori compositi e nella ricostruzione di dati disaggregati con effetti spaziali (metodi di tipo Chow-Lin spaziali). Associato AISRE e SIS (junior scholar).

 

Guido Borà è coordinatore del Team di Business Process Re-engineering presso l’Università di Siena e Reseach assistant AXES – Laboratory for the Analysis of compleX Economic Systems dell’IMT  di Lucca. È dottorando in Scienze Cognitive presso l’Università di Siena. Gli interessi di ricerca riguardano l’evoluzione delle reti sociali nei rapporti tra individui, e lo studio dell’omofilia. È anche blogger ed esperto di Brand Reputation Analysis.

 

Past External Collaborators

Nel corso del tempo, CERM ha potuto contare sul contributo di numerosi valenti collaboratori esterni, su specifici settori, contributi, e pubblicazioni. Tra gli altri:

Claudia Oglialoro
Antonio Nicita
Gianluca Papa
Marzia Romanelli
Chiara Bonassi
Davide Integlia
Mahee Ferlini

CeRM – Via Fiorentina n. 1 – 53100 – Siena – Italy

C.F. 92036690524

©® CeRM 2004-2017

E-mail: pammolli@gmail.com

Working Paper CeRM su IDEAS

Working Paper CeRM su EconPapers

Twitter @CermFoundation

Telegram @TheCermFoundation

Tumblr

Paper.li

Design: NNAA (www.nnaa.it)
Powered by: Parallelo (www.parallelo.it)

 

PERCHE’ QUESTO AVVISO

In questa pagina si descrivono le modalità di gestione del sito in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti che lo consultano.

Si tratta di un’informativa che è resa anche ai sensi dell’art. 13 del d.lg. n. 196/2003 – Codice in materia di protezione dei dati personali a coloro che interagiscono con i servizi web del  Fondazione CERM, accessibili per via telematica a partire dall’indirizzo:

www.cermlab.it – www.thecermfoundation.it

corrispondente alla pagina iniziale del sito ufficiale della Fondazione CERM.

L’informativa è resa solo per il sito della Fondazione CERMe non anche per altri siti web eventualmente consultati dall’utente tramite link.

L’informativa si ispira anche alla Raccomandazione n. 2/2001 che le autorità europee per la protezione dei dati personali, riunite nel Gruppo istituito dall’art. 29 della direttiva n. 95/46/CE, hanno adottato il 17 maggio 2001 per individuare alcuni requisiti minimi per la raccolta di dati personali on-line, e, in particolare, le modalità, i tempi e la natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

La Raccomandazione e una descrizione di sintesi delle sue finalità sono riportate in altre pagine di questo sito.

IL “TITOLARE” DEL TRATTAMENTO

A seguito della consultazione di questo sito possono essere trattati dati relativi a persone identificate o identificabili.

Il “titolare” del loro trattamento è la Fondazione CERM, che ha sede in Siena (Italia), Via Fiorentina n. 1,  53100.

 

RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

La società Parallelo Srl è stata designata responsabile del trattamento ai sensi dell’Art. 29 del Codice in materia di protezione dei dati personali, in quanto incaricata della manutenzione della parte tecnologica del sito.

 

LUOGO DI TRATTAMENTO DEI DATI

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede della Fondazione CERM e sono curati solo da personale tecnico dell’Ufficio incaricato del trattamento. In caso di necessità, i dati connessi al servizio newsletter possono essere trattati dal personale della società che cura la manutenzione della parte tecnologica del sito, Parallelo Srl (responsabile del trattamento ai sensi dell’Art. 29 del Codice in materia di protezione dei dati personali), presso la sede della società medesima.

TIPI DI DATI TRATTATI

Dati di navigazione
I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.

Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.

In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.

Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito: salva questa eventualità, allo stato i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni.

Dati forniti volontariamente dall’utente
L’invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati su questo sito comporta la successiva acquisizione dell’indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonché degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Specifiche informative di sintesi verranno progressivamente riportate o visualizzate nelle pagine del sito predisposte per particolari servizi a richiesta.

 

FACOLTATIVITÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l’utente è libero di fornire i dati personali riportati nei moduli di richiesta alla Fondazone CERM o comunque indicati in contatti con l’Ufficio per sollecitare l’invio della newsletter, di materiale informativo o di altre comunicazioni.

Il loro mancato conferimento può comportare l’impossibilità di ottenere quanto richiesto.

Per completezza va ricordato che in alcuni casi (non oggetto dell’ordinaria gestione di questo sito) l’Autorità può richiedere notizie e informazioni ai sensi dell’articolo 157 del Codice in materia di protezione dei dati personali, ai fini del controllo sul trattamento dei dati personali. In questi casi la risposta è obbligatoria a pena di sanzione amministrativa.

MODALITÀ DEL TRATTAMENTO

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti.

Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

DIRITTI DEGLI INTERESSATI

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell’esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne l’esattezza o chiederne l’integrazione o l’aggiornamento, oppure la rettificazione (articolo 7 del Codice in materia di protezione dei dati personali).

Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonché di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento.

Le richieste vanno rivolte:

– via e-mail, all’indirizzo:  info@fondazionecerm.it

– oppure via posta, alla  Fondazione CERM, che ha sede in Siena (Italia), Via Fiornentina n. 1, cap 53100.

P3P

La presente informativa sulla privacy è consultabile in forma automatica dai più recenti browser che implementano lostandard P3P (“Platform for Privacy Preferences Project“) proposto dal World Wide Web Consortium (www.w3c.org).

Ogni sforzo verrà fatto per rendere il più possibile interoperabili le funzionalità di questo sito con i meccanismi di controllo automatico della privacy disponibili in alcuni prodotti utilizzati dagli utenti.

Considerando che lo stato di perfezionamento dei meccanismi automatici di controllo non li rende attualmente esenti da errori e disfunzioni, si precisa che il presente documento, pubblicato all’indirizzo

http://www.cermlab.it/cerm/privacy-policy-credits

costituisce la “Privacy Policy” di questo sito che sarà soggetta ad aggiornamenti.

 

OUR PRIVACY POLICY

Why A Privacy Policy?

This page will describe management of our web site as regards processing the personal data of users that visit us.

This information is provided – also in pursuance of Section 13 of Legislative Decree no. 196/2003 to any entity having to do with the web-based services that are made available by the Fondazione CERM (CERM Foundation) via electronic networks as from the following address:

www.cermlab.it – www.thecermfoundation.it

which corresponds to the home page of our official web site.

The information provided only applies to our web site and does not concern any web sites that may be visited by an user via external links.

The information provided is also based on the guidelines contained in Recommendation no. 2/2001, which was adopted on 17 May 2001 by the European data protection authorities within the Working Party set up under Article 29 of European Directive 95/46/EC in order to lay down minimum requirements for the collection of personal data online – especially with regard to arrangements, timing and contents of the information to be provided by data controllers to users visiting web pages for whatever purpose.

The above Recommendation as well as a summary of its purposes can be found in another section of this site.

Data Controller

Visiting this site may result into the processing of data concerning identified or identifiable persons.

The data controller is the Fondazione CERM (CERM Foundation), with registered office in Siena (Italy), Via Fiorentina, 1 – 53100.

Place Where Data Is Processed

The processing operations related to the web-based services that are made available via this website are carried out at the aforementioned office of the Fondazione CERM exclusively by technical staff in charge of said processing, or else by persons tasked with such maintenance activities as may be necessary from time to time.

No data resulting from web-based services is either communicated or disseminated.

Any personal data that is provided by users requesting to be sent information materials such as bulletins, CD-ROMs, newsletters, annual reports, answers to questions, decisions and sundry provisions, etc. is only used to provide the service and/or discharge the tasks requested and is disclosed to third parties only if this is necessary for the said purposes.

Categories of Processed Data

Navigation Data

The information systems and software procedures relied upon to operate this web site acquire personal data as part of their standard functioning; the transmission of such data is an inherent feature of Internet communication protocols.

Such information is not collected in order to relate it to identified data subjects, however it might allow user identification per se after being processed and matched with data held by third parties.

This data category includes IP addresses and/or the domain names of the computers used by any user connecting with this web site, the URI (Uniform Resource Identifier) addresses of the requested resources, the time of such requests, the method used for submitting a given request to the server, returned file size, a numerical code relating to server response status (successfully performed, error, etc.), and other parameters related to the user’s operating system and computer environment.

These data are only used to extract anonymous statistical information on website use as well as to check its functioning; they are erased immediately after being processed. The data might be used to establish liability in case computer crimes are committed against the website; except for this circumstance, any data on web contacts is currently retained for no longer than seven days.

Data Provided Voluntarily by Users

Sending e-mail messages to the addresses mentioned on this website, which is done on the basis of a freely chosen, explicit, and voluntary option, entails acquisition of the sender’s address, which is necessary in order to reply to any request, as well as of such additional personal data as is contained in the message(s).

Specific summary information notices will be shown and/or displayed on the pages that are used for providing services on demand.

 

Optional Data Provision

Subject to the specifications made with regard to navigation data, users are free to provide the personal data either to be entered in the application forms submitted to the Office or referred to in contacting the Office to request delivery of information materials and other communications.

Failure to provide such data may entail the failure to be provided with the items requested.

For completeness’ sake, it should be pointed out that in some cases  – which are not the subject of the standard management of this website  – our Authority may request information pursuant to Section 157(1) of Legislative Decree no. 196/2003 with a view to supervising the processing of personal data. In these cases it is mandatory to comply under penalty of administrative penalties.

Processing Arrangements

Personal data is processed with automated means for no longer than is necessary to achieve the purposes for which it has been collected.

Specific security measures are implemented to prevent the data from being lost, used unlawfully and/or inappropriately, and accessed without authorization.

Data Subjects’ Rights

Data subjects are entitled at any time to obtain confirmation of the existence of personal data concerning them and be informed of their contents and origin, verify their accuracy, or else request that such data be supplemented, updated or rectified (Section 7 of Legislative Decree no. 196/2003).

The above Section also provides for the right to request erasure, anonymization or blocking of any data that is processed in breach of the law as well as to object in all cases, on legitimate grounds, to processing of the data.

All requests should be emailed to info@fondazionecerm.it, or sent to the CERM Foundation office (Via Fiorentina, 1  – 53100 Siena – Italy).

P3P

This privacy notice can be viewed in automatic format by means of the most recent browsers implementing the P3P (Platform for Privacy Preferences Project) standard as proposed by the World Wide Web Consortium (www.w3c.org).

All efforts will be made to ensure the highest interoperability between the functions of this site and the automatic privacy verification mechanisms that are made available by some software products applied by users.

Bearing in mind that the current development status of automatic verification mechanisms is such as not to allow ruling out errors and malfunctioning, it is hereby specified that this document as posted at

http://www.cermlab.it/cerm/privacy-policy-credits

is the privacy policy of this site and will be updated as necessary.

 

 

Cookie
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito.

Non viene fatto uso di cookie per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né vengono utilizzati c.d. cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti.

L’uso di c.d. cookie di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito.

I c.d. cookie di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente.

Cookie di terze parti

Questo sito utilizza Google Analytics per raccogliere informazioni circa l’utilizzo degli utenti del proprio sito web. Google Analytics genera informazioni statistiche e di altro genere attraverso i cookie, memorizzati sui computer degli utenti. Le informazioni generate relative al nostro sito web sono utilizzate per fare dei report sull’utilizzo dei siti web. Google memorizzerà ed utilizzerà queste informazioni. La politica sulla privacy di Google è disponibile al seguente indirizzo: https://www.google.com/policies/privacy/

 

Cookies

No personal data concerning users is acquired by the website in this regard.

No cookies are used to transmit personal information, nor are so-called persistent cookies or user tracking systems implemented.

Use of the so-called session cookies  – which are not stored permanently on the user’s computer and disappear upon closing the browser  – is exclusively limited to the transmission of session ID’s  – consisting of server-generated casual numbers  – as necessary to allow secure, effective navigation.

The so-called session cookies used by this website make it unnecessary to implement other computer techniques that are potentially detrimental to the confidentiality of user navigation, whilst they do not allow acquiring the user’s personal identification data.

Third-party cookies

This site uses Google Analytics to collect information about the use of users of its website. Google Analytics generates statistical and other information through cookies, which are stored on users’ computers. The information generated relating to our website is used to make reports on the use of web sites. Google will store and use this information. Google’s privacy policy is available at the following address: https://www.google.com/policies/privacy/