Benchmarking tra Sistemi Sanitari Regionali: evidenze per decidere

Entra nel vivo il dibattito su come applicare alla sanità la Legge n. 42-2009, che richiede che il finanziamento dei livelli essenziali di assistenza avvenga con riferimento a benchmark di costo e di fabbisogno. Sono emerse, ormai da tempo, due ‘scuole di pensiero’: quella che punta alla determinazione di standard il più possibile a livello di capitolo disaggregato di spesa o di singola prestazione; e quella che vede necessario distinguere gli standard da adottare nei rapporti Stato-Regione da quelli cui ogni Regione può affidarsi nei rapporti con le Asl e le Aziende Ospedaliere. Prima di proporre alcune considerazioni su questi due approcci, è utile tener presente l’entità dei valori in gioco, avvalendosi di due degli scenari sviluppati da CeRM.

Scritto da: Fabio Pammolli e Nicola C. Salerno