CERM


Editoriale

Mauro Marè, Fabio Pammolli
RIDURRE IL CUNEO CONTRIBUTIVO PER I GIOVANI, PER TORNARE A CRESCERE
In Italia, l'aliquota di contribuzione obbligatoria al sistema pensionistico pubblico per il lavoro dipendente è alta, il 33% della retribuzione annua lorda, di cui 8-9 punti percentuali a carico del lavoratore e 24-25 punti a carico dell'impresa. L [...]

> Leggi l'articolo intero

La settimana

Selezioni dalla rete del 12.08.16
A cura di Guido Borà

Banca d'Italia - Finanza pubblica, fabbisogno e debito, n. 44 - 2016

Questa pubblicazione mensile riporta i dati relativi al fabbisogno e al debito lordo delle Amministrazioni pubbliche suddivise nei sottosettori: Amministrazioni centrali; Amministrazioni locali; Enti di previdenza. Il debito delle Amministrazioni pubbliche è consolidato tra e nei sottosettori e ne viene fornita anche la composizione per creditore (settori detentori), scadenza originaria, vita residua e valuta. Inoltre, sono fornite informazioni sul sostegno finanziario ai paesi della UEM e sui depositi attivi delle Amministrazioni pubbliche.

ISTAT - Stima preliminare del PIL II Trimestre 2016

Nel secondo trimestre del 2016 il prodotto interno lordo (PIL), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente ed è aumentato dello 0,7% nei confronti del secondo trimestre del 2015. Il secondo trimestre del 2016 ha avuto una giornata lavorativa in più del trimestre precedente e una giornata lavorativa in più rispetto al secondo trimestre del 2015.

ISTAT - Nota mensile sull’andamento dell’economia italiana

In un contesto caratterizzato dal proseguimento della flessione del commercio internazionale e della crescita dell’economia statunitense, nel secondo trimestre l’area euro ha registrato un rallentamento dei ritmi produttivi. In Italia le imprese manifatturiere hanno registrato una diminuzione dei livelli di attività mentre l’occupazione ha continuato ad espandersi e le tendenze deflazionistiche si sono attenuate. L’indicatore composito anticipatore dell’economia italiana evidenzia un ulteriore calo, seppur di intensità più contenuta rispetto alle flessioni degli ultimi mesi.

Banca d’Italia - L'economia italiana in breve, n. 112 - agosto 2016

Sulla base dei dati preliminari, in dicembre l’inflazione si è attestata allo 0,2 per cento, al di sotto delle attese; anche al netto delle componenti più volatili è rimasta invariata allo 0,9 per cento. La debolezza dell’indice complessivo dei prezzi continua a risentire della dinamica negativa della componente energetica (-5,9 per cento in dicembre). In novembre è aumentata la quota di voci elementari che hanno registrato una variazione negativa dei prezzi (al 24 per cento, dal 20 in ottobre); tra le componenti di fondo, il calo dei prezzi ha interessato il 31 per cento dei beni e solo l’8 per cento dei servizi.

Rapporto sul debito pubblico 2015

La gestione del debito 2015 ha consentito di raggiungere gli obiettivi indicati nell’atto di indirizzo del Ministro e nelle successive linee guida che prevedevano di “proseguire nella gestione del debito pubblico volta a contenerne il costo e a stabilizzarne o prolungarne la vita media”. La politica di emissione del Tesoro, si legge nel Rapporto, è stata orientata “principalmente a invertire il trend di discesa della vita media del debito, dopo la sua sostanziale stabilizzazione avvenuta nel corso del 2014, al fine di contenere il rischio di rifinanziamento”. La vita media del debito è aumentata da 6,38 anni del 2014 a 6,52 anni a fine 2015. Il dato è significativo perché esprime una minore sensibilità del debito al rischio di rifinanziamento e segnala una inversione di marcia rispetto alle riduzioni della vita media (con conseguente aumento del rischio) che si sono avute dal 2011.

Studio Confindustria e Srm: il Sud riparte

“Il Sud riparte” con una “grande vitalità imprenditoriale”. Una fotografia sull’andamento dell’economia del Mezzogiorno è l’intendimento di Confindustria e del centro studi Srm attraverso un’indagine effettuata per l'inizio del 2016. Secondo Confindustria-Srm c'è “un potenziale di crescita enorme” ma restano “elementi di incertezza” ed è ora “cruciale” investire.  È “però la ripresa degli investimenti privati e pubblici a poter fare la differenza tra la ripartenza e il ripiegamento delle prospettive di crescita”. Per la prima volta dal 2008 nel secondo trimestre 2016 è cresciuto il numero delle imprese, "oltre 10mila in più, +0,6%”. La spinta viene dai giovani, con 220mila imprese giovanili, e start up innovative: +39,2% in un anno. Mentre “non si ferma la crescita” del turismo.



SOCIAL
TWITTER
28082016

RT @AntoLari1986: #M5S - Lo stallo della Regione #Puglia su #Cultura e #Sanità! IL VIDEO:
https://t.co/yCDpGhEfpJ

28082016

RT @istbrunoleoni: #Sanità I benefici del processo concorrenziale si vedono proprio nella selezione degli operatori più efficienti: https:/…
https://t.co/yCDpGhEfpJ

28082016

#Pensioni ultime notizie reali novità mostrate dalle cifre che non sbagliano mai su novità ...
https://t.co/Z3x0er9QXC

28082016

#Pensioni ultime notizie reali novità mostrate dalle cifre che non sbagliano mai su novità quota 100 quota 41 ...
https://t.co/GidFUaY0zW

28082016

Need some #TeaAndEmpathy or a space to #chill at #Creamfields2016 ? Come say hello @ #welfare by the north entrance.

28082016

Late night at #Creamfields2016 ? Come say hello at #welfare if you need #water #suncream or advice about #sexualhealth



12.10.2015
> Mauro Marè
> Fabio Pammolli

PER SALVARE LE PENSIONI BISOGNA DEFISCALIZZARE IL FUTURO DEI GIOVANI

L’aumento dell’aspettativa di vita, la riduzione dei tassi di fertilità e la scarsa crescita rischiano di rompere il patto tra generazioni. Vanno assicurati contributi più leggeri per gli italiani under 25.

[...]

> Leggi l'articolo intero

07
08
2015
> Fabio Pammolli
> Francesco Porcelli
> Francesco Vidoli
> Guido Borà
LA SPESA SANITARIA DELLE REGIONI IN ITALIA – SANIREGIO2015

Saniregio2015 fornisce un’analisi della spesa sanitaria corrente delle singole Regioni italiane. Introduciamo un meccanismo di calcolo del fabbisogno standard basato sulla stima di una funzione di spesa, un modello empirico derivato dalla fu [...]

> Leggi l'articolo intero


07
02
2015
> Lawrence Kotlikoff
WHAT’S THE MOST FISCALLY RESPONSIBLE COUNTRY IN THE DEVELOPED WORLD?

Editor’s Note: Making Sen$e Social Security columnist Larry Kotlikoff recently returned from Rome, where he spoke with Italy’s new economic minister. From the outside, it’s easy to assume that Italy, with 13 percent unemployment, is in bad s [...]

> Leggi l'articolo intero


UNIVERSAL HEALTH COVERAGE: THE HOLY GRAIL? 21ST ANNUAL LECTURE PUBLICATION

The 21st OHE Annual Lecture was given by Professor Anne Mills, London School of Hygiene and Tropical Medicine, on the subject of Universal Health Coverage in low- and middle-income countries. It is now available as a publication and can be downloa [...]

> Leggi l'articolo intero


06
01
2015
> Fabio Pammolli
GLI SCANDALI NON AFFOSSINO L’OPPORTUNITÀ FEDERALISTA – CORRIERE DELLA SERA

Ostacoli – All’Italia servono meno spesa e più efficienza: a garantirle non saranno pulsioni neocentraliste

Sembra non finire mai la transizione istituzionale che ha segnato i rapporti finanziari tra lo Stato e gli enti locali [...]

> Leggi l'articolo intero


02
12
2014
SEMINARIO A PORTE CHIUSE CERM E CRUSOE SULLA SANITÀ DEL FUTURO

Il prossimo 15 dicembre, alle ore 15.30, presso il Ministero della Salute, nella sala della Biblioteca, si terrà un importante dibattito a porte chiuse su una delle sfide chiave per la nostra società, chiamata ad affrontare le sfide dell’invec [...]

> Leggi l'articolo intero


IDEALOGUE FOR INNOVATION: A CONVERSATION WITH ITALY’S FABIO PAMMOLLI

William Looney, Direttore di Pharmaceutical Executive, intervista Fabio Pammolli: IDEAlogue for Innovation: A Conversation with Italy’s Fabio Pammolli

[...]

> Leggi l'articolo intero

01
08
2014
> Mauro Marè
> Fabio Pammolli
IL WELFARE E LE GENERAZIONI – CONVEGNO CERM E CRUSOE

Il 21 luglio, con un seminario su sostenibilità del welfare, conflitto generazionale e spesa sanitaria, il centro di ricerca economica CERM e il sito di informazione economica Crusoe hanno avviato la loro attività in comune.

Animate da Al [...]

> Leggi l'articolo intero


04
06
2014
PARTICIPATION IN CONFERENCES

Fabio Pammolli participated, as invited speaker, to the following events:

TIGER Forum 2014, Toulouse, June 2-6
Centesimus Annus Foundations, 2014 International Conference, Rome and The Vatican, May  8-10

[...]

> Leggi l'articolo intero

23
05
2014
THE SWITCH PROJECT LATEST PUBLICATIONS

The Switch Project Team has posted new items:

A birds-eye view of SWITCH big data project, by Greg Morrison
Demographic uncertainty, the financing mix and the sustainability of welfare system, by Luca Regis
Biomedical Innovat [...]

> Leggi l'articolo intero